Rolando Manuali

Curriculum Rolando Manuali

 

Rolando Manuali

Capo Reparto esperto

Responsabile Magazzino Comando PG

Diplomato Iniasa Istituto Industriale di Perugia

Capo Squadra dal 1995 e Capo Reparto dal 1999.

È stato responsabile della Strumentazione Radioattività e del Magazzino generale del Comando di Perugia.

Ha conseguito la patente per la conduzione di mezzi terrestri del IV° grado e la patente Nautica Entrobordo Fuoribordo e la specializzazione NBCR di livello 2.

Nato a Gubbio il 24 Gennaio 1952, coniugato con 2 figli, è entrato in servizio nel Corpo nazionale il primo luglio 1976 ed è stato collocato a riposo il primo febbraio 2010. Oltre al corso di ingresso ha partecipato a numerosi corsi di formazione e aggiornamento quali quello di prevenzione incendi, radioattività, g.p.l e al 1° corso interno al Comando di addetto alla sala operativa nel 1995.

Oltre che al comando di Perugia ha prestato servizio anche al comando di Venezia.

Ha partecipato al terremoto in Irpinia 1980 quello dell’L’Aquila nel 2009 in qualità di responsabile della logistica del campo base, oltre che a quelli avvenuti nel territorio della provincia di Perugia: Norcia del 1982, di Valfabbrica del 1984, di Massa Martana del1997, di Umbria Marche 1997 e di Marsciano del 2009.

Tra gli interventi particolarmente difficili affrontati durante la propria carriera ricordo quello per fuoriuscita di Gpl dal serbatoio a servizio del distributore stradale di Perugia Madonna del piano in cui ci si è trovati difronte ad una situazione particolarmente difficile e pericolosa, tutto è stato pianificato anche con l’aiuto di esperti del settore e informazioni da altri comandi naturalmente con la dovuta rapidità ma con la certezza’ dalla riuscita dell’intervento senza provocare danni ulteriori. Ricordo anche l’incendio della discoteca Quasar in cui siamo intervenuti in piena notte. All’arrivo il fumo usciva da diversi posti e all’inizio non si riusciva a capire da dove fosse partito. Localizzando poi il punto dove usciva più fumo abbiamo sfondato la porta anche rischiando un po’ dall’ondata di fumo e di calore ma non c’era altro da fare. Poi con l’ausilio di protettori, manichette altre squadre intervenute, lottando contro fiamme e fumo siamo riusciti a domare l’incendio.

Ha partecipato in qualità di docente a molti corsi per radioattività e radioprotezione svolgendo lezioni ed esercitazioni pratiche sull’utilizzo di apparecchiature per la rilevazione delle sostanze radioattive.

Ha ricevuto l’attestato di partecipazione ai terremoti del Friuli, dell’Irpinia e Umbria Marche da parte da parte del commissario straordinario

 

Prima di entrare a far parte dei Vigili del fuoco, nei primi anni 70, ho lavorato come tecnico riparatore radio tv ed elettrodomestici presso la ditta Migliorati di Perugia con il compito di riparare e controllare dei televisori del policlinico funzionanti con gettoniera, a 100 £ all’ora.

Sono diventato Vigile del fuoco casualmente perché in quel periodo ho conosciuto un vigile già in servizio che mi ha consigliato e addirittura aiutato a compilare la domanda di ammissione al concorso, tra l’altro proprio nell’ultimo giorno disponibile. Da quel momento mi sono appassionato e come si suol dire “chi entra nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco non ne esce più”.

Torneo calcio 4 sezioni VVF 1980: rigore a portiere Baldacchini Federico – GOOOL – PARATA ?

Appassionato di calcio, e calciatore ambidestro, ho giocato con la squadra della Pontevecchio in prima divisione, con il ruolo di attaccante. Poi con l’andare del tempo in tornei amatoriali. Specialità tiro potente con entrambi i piedi, dribbling ma anche cross perfetti quando scattavo sulle ali.

Ora mi dedico alla costruzione di cestini con vimini al solo fine di farne omaggio e cerco amici con la stessa passione o con altre simili per ritrovarsi e inventare oggetti originali da destinare ad un’asta e il ricavato devolverlo alla associazione. Quando non occupato a fare cesti coltivo ortaggi presso la mia abitazione e più che altro dedico il mio tempo alle associazioni di volontariato che si occupano a fare beneficienza o attività sociali per il paese. Spero, per il futuro di intensificare la vita sociale e di sviluppare gli interessi attuali.

 

Chiunque voglia contattarmi mi farebbe cosa gradita e per questo lascio la mia mail che è la seguente: manrolton@gmail.com.